info 071 9942700
 
 

Bando ISI Inail 2019 e rilascio del Modulo E

Come nelle precendenti edizioni, l’INAIL finanzia le spese sostenute dalle imprese/microimprese nell’anno 2019 per la realizzazione di progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori.

Per richiedere il MODULO E – PARTI SOCIALI firmato dall’Organismo Paritetico è necessario inviare una comunicazione PEC con gli allegati richiesti >>> vai a fine pagina


Destinatari

Le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura; per l’Asse 2  possono accedere anche gli Enti del terzo settore

Progetti ammessi al finanziamento
  • Asse 1 – Generalista
    • Asse 1.1 – Progetti di investimento
    • Asse 1.2 – Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  • Asse 2 – Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC)
  • Asse 3 – Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  • Asse 4 – Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Pesca, Mobili)
  • Asse 5 – Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore produzione agricola primaria
    • Asse 5.1 – Generalità delle imprese agricole
    • Asse 5.2 – Giovani agricoltori
Modalità per la presentazione della domanda

Le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda in modalità telematica con successiva conferma tramite l’apposita funzione di upload/caricamento della documentazione dichiarata e da allegare.

Prerequisito necessario: essere in possesso delle credenziali di accesso ai servizi online dell’Inail; coloro che ne fossero sprovvisti potranno farne richiesta fino a 2 giorni lavorativi prima della chiusura della procedura per la compilazione della domanda.

Tempistiche per la presentazione della domanda

> FASE 1 – Accesso alla procedura online e compilazione della domanda
   dal giorno  16 aprile 2020  fino alle  ore 18:00  del giorno  29 maggio 2020   

Le imprese registrate, attraverso la compilazione dei campi obbligatori della procedura online, potranno:
– effettuare simulazioni relative al progetto da presentare
– verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità
– salvare la domanda inserita
– effettuare la registrazione della domanda attraverso apposita funzione tramite il tasto “INVIA”

Dopo il 29 maggio 2020 le domande salvate non saranno più modificabili

Dal 5 giugno 2020 i soggetti destinatari che hanno raggiunto/superato la soglia minima di ammissibilità ed hanno salvato/registratola domanda (tasto “INVIA”) potranno effettuare il download del proprio codice identificativo che li identificherà in maniera univoca. Il documento pdf conterrà tale codice dovrà essere conservato dall’azienda sino al giorno dedicato all’invio online (click day).

> FASE 2 – Invio della domanda online   (click day)

Le imprese potranno inviare la domanda utilizzando il codice identificativo attribuitogli ed ottenuto mediante la procedura di download. Lo sportello informatico collocherà le domande in ordine cronologico di arrivo; al termine di ogni registrazione l’utente visualizzerà un messaggio che attesta la corretta presa in carico dell’invio.

> FASE 3 – Conferma della domanda on line tramite l’invio della documentazione

Entro e non oltre 30 giorni decorrenti dal giorno successivo a quello della formale comunicazione [pubblicazione sul sito] degli elenchi cronologici provvisori e definitivi delle domande online collocate in posizione utile per il finanziamento [pena il decadimento comunicato mezzo PEC all’indirizzo indicato nella domanda] dovranno inviare:
copia della domanda inviata (modulo A), sottoscritta dal titolare/legale rapp.te dell’impresa/ente
– tutti i documenti specifici (Allegati + Moduli) per la tipologia di progetto presentato ed indicati nell’Avviso.



Per il rilascio del MODULO E – PARTI SOCIALI firmato dall’Organismo Paritetico l’azienda (o suo intermediario) dovrà inviare all’OPRAM, che costituisce per il settore artigianato delle Marche l’Organismo Paritetico ai sensi dell’art.2 comma 1 lett. ee) e dell’art.51 del D.Lgs 81/2008 e smi, una comunicazione tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo

opramsicurezza@pec.it

indicando la matricola INPS aziendale, al fine di verificare la regolare adesione al Sistema
e necessariamente allegare

  • il codice identificativo della domanda generato automaticamente ed ottenuto tramite download
  • il modulo A al fine di conoscere
    ragione sociale, Partita Iva e nominativo del Legale Rappresentante dell’azienda
      → sintetica descrizione del progetto e intervento per il quale si richiede il contributo

 

Al fine di accertare il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto a quelle preesistenti è vincolante l’invio della documentazione e degli allegati sopra citati, senza i quali ci si riserva di procedere positivamente la rilascio del MODULO E .


Per il rilascio del MODULO E non è richiesto alcun costo,
è sufficiente l’adesione al Sistema Bilaterale/Paritetico EBAM/OPRAM



 

 

 

Tags: , , , , , , , ,

 

More Posts in News

 
 

Share this Post